Booking now: mrdanise@gmail.com

Danise #ScugnizzoDelJazz

Danise è nato a Napoli a pochi passi dalla stazione Centrale. In un rione, le Case Nuove, che negli anni è stato il regno di clan feroci. E’ cresciuto nei vicoli dove tuttora vive e da ragazzino si è trovato, come tanti in quella zona, davanti a un bivio: entrare nel “sistema” (come è chiamata la camorra a Napoli) o salvarsi. Così si è aggrappato alla sua zattera in mezzo alle onde, un pianoforte scoperto già a 6 anni.

Studiava la musica e intanto faceva il cameriere dove capitava. Un giorno, neppure 15enne, stava lavorando in un circolo nautico quando qualcuno gli ha chiesto di lasciare il vassoio e mettersi al piano per intrattenere i presenti. Tra loro c’era anche Roberto De Simone, il grande compositore e fondatore della Nuova Compagnia di Canto Popolare. Capisce che Danise ha talento e lo indirizza verso una maestra che segnerà per sempre la sua vita. Da quel momento non lascia più la musica, si diploma al Conservatorio di Napoli e intanto suona in giro per l’Europa con alcuni dei jazzisti più importanti: Billy Hart, Renaud Garcia-Fons, Eddie Gomez, Massimo Moriconi. Ma da bravo scugnizzo non dimentica la strada, così crea il progetto “Danise on the road”: porta il pianoforte nelle piazze di Napoli e suona il jazz tra la gente comune. E’ un successo enorme.

E’ in questo modo che si guadagna il titolo di “scugnizzo del jazz”. Vince premi, tra cui il “Waltex Jazz Competition” che nel 2009 gli permette di pubblicare il primo disco “Immaginando un trio”.

Restando “on the road” arriva in Brasile, dove nel 2016 suona in diverse città e dove torna con una tournée a marzo 2017 per presentare il nuovo disco “Saravà”, uscito il 10 febbraio per l’etichetta Full Heads.

Il linguaggio di Danise è internazionale, per questo è stato invitato oltre che in Brasile (unico italiano) in Messico per un ciclo di tre Master Class in cui parlerà del jazz e della tradizione musicale napoletana. In quei giorni – 21 al 29 giugno – sarà inoltre impegnato in una serie di concerti per Saravà. Ad oggi detiene il brand “Made in Naples” ottenuto dal Comune il riconoscimento di eccellenza partenopea.

Saravà, il potente mantra con cui affronta anche la sua campagna #occupypiano, una sorta di resistenza musicale: suonare ovunque ci sia un pianoforte libero (in stazione, in un locale, per strada…) e anche dove non si può (con iPad allo stadio o con un cellulare in aereo, per esempio). Dappertutto, compreso nei vicoli di casa sua dove continuano a sparare e a morire.

Saravà

Saravà vuol dire “forza che muove la natura”.

Quella forza che ha illuminato Danise durante il suo viaggio in Amazzonia e che trasformato la composizione del nuovo disco in un viaggio spirituale. Sa-ra-và in portoghese significa “Salve” e in latino “Ave” ma nelle culture afro-brasiliane ha un significato ancora più profondo. Per questo è utilizzato come mantra: Sa indica la Forza e Dio; Ra, Regnare e Movimento; Và è Natura ed Energia.

Sul piano di Danise diventa poesia.

Dieci composizioni originali che seguono una ricerca musicale raffinata, capace di fondere tradizione classica (come “La mia villanella”, rivisitazione delle canzoni profane apparse per la prima volta a Napoli nel XVI secolo), jazz mediterraneo (“Shunya Tango Mediterraneo”), sperimentazioni strumentali (in “Araliya” con la rammer drum, variazione napoletana della hang drum ma fatta di rame, di “ramm”, appunto), ballate melodiche (la nostalgica “Partenope tra le onde”), l’energia folkloristica (in “‘E ‘Ca Tarantella” accompagnato al basso da Massimo Moriconi, musicista storico di Mina, con cui ha collaborato a quasi 30 album dal 1983), atmosfere del lontano Brasile (come in Saravà, il brano che dà il nome al disco e che vede la partecipazione della cantante Mbarka Ben Taleb).

Danise dimostra che la distanza con Napoli e con le percussioni africane che compongono la struttura ritmica dell’intero disco, è soltanto fisica. E quindi trascurabile.

Quando si siede al piano ripete il suo personale mantra: “Quando l’anima sullo strumento è sincera, l’emozione risuona allo stesso modo in qualunque parte del mondo”.

“Saravà”, pubblicato dall’etichetta napoletana Full Heads, sarà nei negozi fisici e negli store digitali dal 10 Febbraio grazie alla distribuzione di Audioglobe e Believe. Proprio nei giorni in cui Danise sarà impegnato in una tournée in Brasile, lì dove tutto è cominciato.

Concerti nazionali e internazionali:

-2017 Istituto di Cultura Italiano (Mexico)  Brani tratti dal CD Saravà

-2017 Universidad Autonoma del Estado de Hidalgo Brani tratti dal CD Saravà

-2017 Teatro Estadual Palácio das Artes Rondonia (Brasile) Brani tratti dal CD Saravà

-2017 Teatro Dominguinhos (Rondonia Brasile) Brani tratti dal CD Saravà

-17 Zinco Jazz Club – Città del Messico Brani tratti dal CD Savarà

-2017 Monte Porice, Salerno DiWineJazzFestival Brani tratti dal CD Saravà

-2017 SanElmoEstate2017 – Castel Sant’Elmo Napoli – Danise Trio Brani tratti dal CD Saravà.

-2016  Teatro Dominguinhos (Rondonia Brasile) Brani tratti dal CD Saravà

-2016 Teatro Dominguinhos (Rondonia Brasile) Brani tratti dal CD Saravà

-2016 Villa Pignatelli – Napoli – Fondazione Pietà dè Turchini Brani Tratti dal CD Saravà

-2016 Comune di Napoli – Pontile di Bagnoli Danise on the Road-Questa è la Napoli che Vogliamo

-2015 Comune di Casapulla – Palazzo Santoro – Piano Solo

2015 PAN di Napoli- Una Cartolina a Pino – Danise on the Road-Questa è la Napoli che vogliamo

-2014 Rione Terra, Pozzuoli (NA), Pozzuoli Jazz Festival Brani tratti dal CD Immaginando un Trio

-2013 Villa Pignatelli – Napoli – Fondazione Pietà dè Turchini Brani Tratti dal CD Immaginando un Trio

-2012 Benevento Città Spettacolo Il Minotauro, un’altra storia

-2011 Marcello Rosa Band presso spazio concerti CHEINGE – Napoli Standar Jazz e Brani di Composizione di Marcello Ros

-2011 Spazio Audiovisivo Ceinge, Napoli – Solista Campet Singer Quintet & Marco Zurzolo Band Madrigali del ‘500 rielaborati in chiave jazzistica

-2011 Matracci Jazz Festival – Conservatorio di Musica Salerno G Martucci presso Villa Guerriglia di Raito Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2011 Mostra d’ Oltremare, Napoli – Solista della Marco Zurzolo Band ospite James Senese Brani tratti da CD Migranti, Sette e mezzo, Pulcinella, Napoli Ventre del Sud

-2011 Cassino, Roma, Janula Jazz Festival – Solista della Marco Zurzolo Quintet Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni.

-2011 Intramoenia, Napoli; Concerto per la Rassegna “Giovedìnote” Solista della Marco Zurzolo Band Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2011 Concerto presso BeBop, Roma, Marco Zurzolo Band Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2011 Concerto presso BeBop, Roma, Marco Zurzolo Band Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni.

-2011 Belvedere, Piazza a Mare, Bagnoli; Concerto per la Manifestazione “Bagnoli Power Jazz Fest” – Teatro il Piccolo. Marco Zurzolo Band

-2011 EmozioniNapoli2011- Chiesa Santa Maria dell’Incoronata, Napoli – Marco Zurzolo Band Brani tratti da CD Ex- Voto.

-2011 Cava dei Tirreni, concerto per la “NotteBianca”, Marco Zurzolo Band Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni.

-2011 Piazza Dante, Napoli; concerto per la Manifestazione a sostegno di “Telethon” Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2011 Mercato San Severino, Salerno; Concerto per l’ XIII Rasegna musicale “Jazz e oltre…dal vivo” Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2011 Centro Penitenziario di Secondigliano, Napoli Concerto per la rassegna “Musiche oltre le sbarre” Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2011 Accademia Aeronautica, Pozzuoli. Concerto per il Galà di Beneficenza “Voliamo sempre più in alto…con il meglio di te”, della Fondazione Il meglio di te ONLUS Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2011 Teatro Augusteo, Napoli; Concerto a sostegno dell’ AIL (Associazione Italiana contro la Leucemia) Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2011 Maschio Angioino, Napoli; Concerto Marco Zurzolo Band per la Manifestazione “Precaria: Festival del precariato metropolitano” Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2011 Alcatraz, Gubbio (Pg); Per la Manifestazione “Yoga demenziale e Estati musicando 30 ann di Alcatraz”, Marco Zurzolo Band con Dario Fo Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2011 Casina Vanvitelliana, Real Sito del Fusaro; Concerto Marco Zurzolo band e Francesca Zurzolo Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni.

-2011 Cortile Regina Margherita, Avellino; Concerto Marco Zurzolo band e Francesca Zurzolo Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2011 Vallo della Lucania, P.ta Pinto; Concerto per la Manifestazione “Vallo Blue Jazz Note”, Marco Zurzolo, Antonio Onorato, Umberto Guarino, Vincenzo Danise, Davide Costagnola Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2011 Villa Guariglia, Salerno; Concerto per la Manifestazione “Martucci Jazz Festival” Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2011 Tenuta Varcaturo di Giugliano; Concerto per la Manifestazione “Note di Vini”, Marco Zurzolo Band Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2011 Solista Intramoenia, Napoli; Concerto per la Rassegna “Giovedìnote” di cui è stato Direttore Artistico Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2011 Nabilah – Concerto Marco Zurzolo Band per la Manifestazione “Beninsieme 2011″ Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2011 Villa Bruno, San Giorgio a Cremano (Na); Concerto per la Rassegna “Vesuvian Music Festival” Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2011 Piazza Sanità, Napoli; Concerto per la Manifestazione “Un concerto per l’acqua -pubblica”, Sostnuto da Padre Alex Zanotelli e promosso dalla Rete Sanità Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-16/10/2010 Concerto presso Alexander Platz, Roma Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2010 Concerto rassegna presso la Stazione Zoologica Anton Dohrn, Napoli Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2010 Concerto di apertura dello Spazio Audiovisivo Ceinge, Napoli Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni.

-2010 Ospite del concerto di Omar Sosa, DiVino Jazz Festival, VII edizione, Torre del Greco (NA) – Marco Zurzolo Band.

-2010 Concerti d’Estate alla Crestarella, Terrazza della torre vicereale di Marina di Vietri (SA) – Marco Zurzolo Band Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni.

-2010 San Paolo (Brasile) – Concerto per l’Istituto Italiano di Cultura – Solista della Marco Zurzolo Band Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni.

-2010 Grey Cat Jazz Festival XXX Edizione, Follonica – Grossetto – Solista della Marco Zurzolo Band Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni.

-2010 Teatro Sesc -vila Mariana (San Paolo del Brasile) – Solista della Marco Zurzolo Band  “Il caso di Alessandro e Maria”, di G.Gaber e Sandro Luporini regia di Luca Barbareschi con Luca Barbareschi e Chiara Noschese Musiche tratte dagli album: Lido Aurora, Migranti, Polvere di Napoli

-2010 Teatro Coliseo (Buenos Aires) – Solista della Marco Zurzolo Band – “Il caso di Alessandro e Maria”, di G.Gaber e Sandro Luporini regia di Luca Barbareschi con Luca Barbareschi e Chiara Noschese Musiche tratte dagli album: Lido Aurora, Migranti, Polvere di Napoli

-2010 Teatro Solis (Montevideo) – Solista della Marco Zurzolo Band – “Il caso di Alessandro e Maria”, di G.Gaber e Sandro Luporini regia di Luca Barbareschi con Luca Barbareschi e Chiara Noschese Musiche tratte dagli album: Lido Aurora, Migranti, Polvere di Napoli

-2010 Forum Universale delle Culture ( Valparaiso-Cile) Napoli in Jazz.

-2010 Shaw Teatre (Londra) – Solista della Marco Zurzolo Band – “Il caso di Alessandro e Maria”, di G.Gaber e Sandro Luporini regia di Luca Barbareschi con Luca Barbareschi e Chiara Noschese Musiche tratte dagli album: Lido Aurora, Migranti, Polvere di Napoli

-2010 Zion Arts (Manchester) – Solista della Marco Zurzolo Band – “Il caso di Alessandro e Maria”, di G.Gaber e Sandro Luporini regia di Luca Barbareschi con Luca Barbareschi e Chiara Noschese Musiche tratte dagli album: Lido Aurora, Migranti, Polvere di Napoli.

-2009 Diaghilev – Barletta – Standard Jazz

-2009 Pomigliano Jazz Festival XIV Edizione – Solista Della Marco Zurzolo Band Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni.

-2009 Alexander Platz – Roma – Solista della Marco Zurzolo Band Brani tratti da CD Migranti: un mare di sogni

-2009 Nick La Rocca Jazz Festival 2009 – San Giorgio A cremano Brani tratti da CD Immaginando un Trio

-2009 Roma Jazz Festival – Auditorium Parco della Musica, Sala Petrassi – Roma – Solista della Marco Zurzolo Band Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni.

-2009 Piacenza Jazz Fest – Le rotative, Piacenza- Danise Trio Brani tratti da CD Immaginando un Trio

-2009 Giovani&Caserta Face to Face

-2009 VII Edizione Corigliano Calabro – Piazza Portofino – Sciavonea, Cosenza – Solista della Marco Zurzolo Band Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2009 Concerto di beneficenza a Villa Doria D’Angri (Napoli) – Marco Zurzolo Band Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2009 Round Midnight Club Jazz, Napoli Brani tratti dal CD Immaginando un Trio

-2009 Todi Arte Festival, Chiostro delle Lucrezie, Todi Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2009 Festival della Fotografia di Corigliano Calabro (CS) Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2009 Concerto di Beneficenza in favore dei Disabili al Teatro Mercadante di Napoli Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2009 Concerto di beneficenza a Villa Doria D’Angri (napoli) Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2009 Presentazione di “Migranti.Un mare di sogni” alla Libreria Guida Port’Alba di Napoli Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2009 Presentazione di “Migranti.Un mare di sogni” alla Libreria Feltrinelli di Napoli Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2009 Presentazione di “Migranti.Un mare di sogni” alla FNAC di Napoli Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2009 Presentazione di “Migranti.Un mare di sogni” all’Oratorio di Santa Cecilia di Perugia Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2009 Presentazione di “Migranti.Un mare di sogni” all’Ex convento di San Michele di Salerno Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2009 Presentazione di “Migranti.Un mare di sogni” al Teatro Manzoni di Milano Brani tratti dal CD Migranti: Un mare di sogni

-2008 Maggio dei Monumenti-Ex Mensa Federico Secondo Standard Jazz

-2008 Sant’Angelo all’esca – Avellino – Jazz in Collina – Solista della Marco Zurzolo Band Brani tratti da CD Pulcinella, Napoli Ventre del Sud, Sette e mezzo

-2008 Giovedì Musicali 2008 – Università degli studi di Napoli Partenope e Conservatorio San Pietro A Majella – Villa Doria d’Angri Standard Jazz

-2008 Conservatorio San Pietro a Majella – I Concerti del Maggio dei Monumenti 2008 Standard Jazz

-2008 Teatro San Carlo – Festa della Musica Standard Jazz

-2008Musica sulle Bocche – Santa Teresa Gallura ( Sardegna) – Marco Zurzolo Band Brani tratti dal CD Sette e mezzo, Pulcinella

-2007 I Cortili del Jazz-Associazione scatola sonora-Musicisti Associati. Soprintenda speciale per il polo mussale napoletano Standard Jazz per voce e pianoforte.

-2007 San Gia…zz Festival – San Giacomo degli Schiavoni – Solista della Marco Zurzolo Band Brani tratti da CD Pulcinella, Napoli Ventre del Sud, Sette e mezzo

-2007 Il Moro – Cava dei Tirreni – Solista della Marco Zurzolo Band Brani tratti da CD Pulcinella, Napoli Ventre del Sud, Sette e mezzo.

-2007 Conservatorio San Pietro a Majella in collaborazione con Fondazione Roberto Murolo Brani tratti dalla Canzone Napoletana Classica

-2007 Black Cat Music & Drink – Caserta – .“…Ho in mente jazz…” Solista della Marco Zurzolo Band Brani tratti da CD Pulcinella, Napoli Ventre del Sud, Sette e mezzo.

-2006 Cuma, il Volo e la Parola – Brani tratti da Pulcinella, Ex Voto, Sette e Mezzo Soprintendenza ai Beni Archeologici di Napoli e Caserta – Oltre l’Averno Associazione Culturale Pozzuoli- Provincia di Napoli Città Metropolitana – Parco della Città Bassa Solista della Marco Zurzolo Band

-2006 Cuma, il Volo e la Parola – Soprintendenza ai Beni Archeologici di Napoli e Caserta – Oltre l’Averno Associazione Culturale Pozzuoli- Provincia di Napoli Città Metropolitana – Danise Trio “Mr White Trio” Standard Jazz.

-2006 Casa Olimpia – Sestriere- Solista della Marco Zurzolo Band Brani tratti da CD Pulcinella, Napoli Ventre del Sud, Sette e mezzo.

-2006 La Salumeria della Musica – Milano Sciacalli, Sceicchi e Sciamani.

-2006 Jazz in Parco – Voci fuori dal coro – Nocera Destination Now

-2006 Festival delle Dolomiti – PietraPertosa Loop Songs.

-2005 Jazz a Porta Sud collina Civitella Hamlet Quartet

-2002 Jazz Club Franco Borrini – Associazione Lennie Tristano Trankiny’s Experimental Combo

 

Danise #ScugnizzoDelJazz

Vincenzo Danise nació en Nápoles muy cerca de la estación Central, en un barrio  que a lo largo de los años ha sido el reino del clan más agresivo.

Creció en los callejones donde aún vive desde que era niño, se encontró al igual que muchos en aquella zona, en una encrucijada: entrar en el sistema (como se le llama la Camorra en Nápoles) o salvarse.

Así que se aferró a su balsa en las olas, un piano que descubrió a los 6 años.

Estudiaba música mientras era mesero donde podía.

Un día, cuando aún no tenía 15 años, trabajando en un círculo náutico alguien le pidió que dejara la charola  para tocar el piano y entretener a los presentes. Entre ellos estaba Roberto De Simone, el gran compositor y fundador de la Nueva Compañia de Canto Popolare. Él entiende que Danise tiene talento y lo envía con una maestra que marcará su vida para siempre.

Desde aquél momento ya no deja la música; se titula en el Conservatorio de Nápoles mientras toca y va de gira por Europa con algunos de los  jazzistas más importantes como: Billy Hart, Renaud Garcia-Fons, Eddie Gomez, Massimo Moriconi.

Pero como buen scugnizzo no olvida el camino, así crea el proyecto Danise on the road: lleva el piano a las plazas de Nápoles, toca jazz entre la gente común. Es un enorme éxito.

Es de este modo que se gana el título de “scugnizzo del jazz” (chico del jazz). Ganador de premios como el Waltex Jazz Competition que en 2009 le permite publicar su primer disco  Immaginando un trio.

Con on the road  llega a  Brasil,  donde en 2016 toca en varias ciudades y regresa con una gira en marzo de 2017 para presentar su nuevo disco Saravà, que salió  el 10  de febrero con el sello Full Heads.

El lenguaje de Danise es internacional, es por ello que ha sido invitado para venir en México donde realizará tres clases magistrales en las que hablará de jazz y de la tradición musical napolitana, además de una serie de conciertos de su nuevo proyecto Saravà.

Saravà, el potente mantra con el que también afronta su campaña #occupypiano, una especie de resistencia musical: tocar en cualquier lugar donde haya un piano ( en la estación, en un local, por la calle…) y también donde no se puede (con el iPad en el estadio o con un celular en el avión, por ejemplo).  En todas partes, incluso en las calles de su casa donde continúan a disparar y a morir.

SARAVÀ

Saravà quiere decir fuerza que mueve la naturaleza. Aquella fuerza que ha iluminado a Danise durante su viaje a Amazonas y que transformó la composición del nuevo disco en un viaje espiritual.

Sa-ra-và, de hecho, in portugués significa Salvar y en latín Ave pero en las culturas afro-brasileñas tiene un significado aún más profundo y es utilizado como mantra: Sa Indica la Fuerza de Dios, Ra, Reinar y Movimiento; es  Naturaleza y  Energía. En el concepto de Danise se transforma en poesía.

Diez composiciones originales que siguen una investigación musical refinada, capaz de fundir la tradición clásica como La mia villanella, reinterpretación de  las canciones profanas que aparecen por primera vez en Nápoles en el siglo XVI, jazz mediterráneo (Shunya Tango Mediterraneo), experimentaciones  instrumentales ( en Araliya con la rammer drum, variación napolitana de la hang drum, hecha de cobre, de ramm, precisamente, baladas, la nostálgica Partenope tra le onde), la energía folklorista (en E Ca Tarantella acompañado al bajo por Massimo Moriconi, músico histórico de Mina, con quien ha colaborado con casi  30 álbumes  desde 1983), atmósferas de Brasil, (como en Saravà, la pieza que da nombre al disco con la participación de la cantante Mbarka Ben Taleb).

Danise demuestra que la distancia de Nápoles con las percusiones africanas que componen la estructura rítmica de todo el disco, es solamente física. Por lo tanto insignificante.

Cuando se sienta al piano repite su personal mantra: Cuando el alma en el instrumento suena, la emoción resuena del mismo modo en cualquier parte del mundo.

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.